BINATTI BIS

Un bis per Binatti a Trecate

facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

TRECATE – FEDERICO BINATTI è stato rieletto Sindaco di Trecate.

Il primo cittadino uscente, ha vinto il confronto con gli altri candidati al primo turno, imponendosi con il 50,99 % . Alle sue spalle ovviamente, Marco UboIdi con il 40,84% e gli altri a seguire. Binatti vince superando la soglia della metà più uno dei voti validi, che gli permette di evitare il ballottaggio. Si tratta di un risultato storico: da quando il Sindaco viene eletto direttamente dai cittadini, Federico Binatti è il primo ad ottenere la vittoria al primo turno.

Va detto per dovere di cronaca, che ha votato ed espresso la propria scelta, solo il 53,83% dei trecatesi aventi diritto, per cui assegnerei simbolicamente la vittoria di questa tornata elettorale a chi ha scelto di non scegliere e per me, è stato un enorme errore, indipendentemente da chi avrebbero preferito.

Binatti a Trecate torna a sedersi sulla poltrona di Primo Cittadino, sconfiggendo anche chi ipotizzava un ballottaggio contro il solido e giovane schieramento di Uboldi. Saranno pertanto diciassette in totale tra maggioranza e opposizione, i componenti (13 uomini e 4 donne) che siederanno in Consiglio. Per il sindaco Binatti una maggioranza più solida della precedente di fine mandato, con 11 consiglieri contro 6. Come dicevo osservando i dati, è fuori dubbio che la bassa affluenza alle urne sia stata determinante e mi sono più volte chiesto dove fossero tutti coloro che hanno continuato, specie negli ultimi mesi, a lamentarsi. Devo pertanto logicamente dedurne, che a buona parte dei lagnanti trecatesi in particolare, vada bene così.

Su 14.788 aventi diritto infatti, si sono recati ad esprimere la loro decisione solo 7.967 persone, appena poco più della metà, ossia il partito di maggioranza relativa etichettato “astensionismo”. I motivi? Facile e difficile rispondere: i forse ed i perché si sprecano, ma resta il fatto concreto, anche se taluni azzardano la disaffezione dilagante verso la Politica.

La maggioranza consigliare dovrebbe essere composta da 4 elementi della lista Binatti Sindaco, 3 della Lega, 2 di Fratelli d’Italia e 1 della lista Canetta; all’opposizione invece, Marco Uboldi, Anna Uboldi, Sacco, Sansottera e uno degli amici del bar della piazza. E la Giunta?

Si dice in giro che qualcuno dei Consiglieri eletti in maggioranza stia già scalpitando e avanzando iperboliche richieste a fronte del risultato ottenuto. Personalmente confido in Binatti e nel buonsenso dei dirigenti novaresi di partito, per evitare i risultati deludenti e assurdi delle precedenti scelte. Presumibilmente saranno presenti nella Giunta di Binatti, Pasca e Varone con incarichi che spero siano marginali, viste le precedenti deleterie attività nella passata Amministrazione. Sicuramente la presenza femminile di Dattrino con il totoscommesse su chi sarà la seconda donna in Giunta ed a completare l’ipotetico quadro, azzarderei una poltrona per Baraggini al Bilancio ed una per Canetta, sul quale però si aprono altre ipotesi del dove potrebbe sedersi l’incaricato esterno.

Per logica ed obbligata conseguenza, i Consiglieri che dovessero sedere sulle poltrone, lascerebbero la propria sedia in Consiglio ai primi degli esclusi delle rispettive liste: Acciardi per Lista Binatti, Simeone per Fratelli d’Italia (visto il passato, sarà solo una delle tante mani alzate a comando), Napoli e Felicetta per la Lega; spero ardentemente che non accada, la presenza di Guarino della Lista Canetta.  Si dovrà poi valutare chi avrà i requisiti per fare il Presidente del Consiglio comunale, sperando che questa volta, memori dei precedenti e recenti accadimenti, sia coinvolta quantomeno nella scelta, anche la minoranza: si eviterebbe da subito, lo scontro istituzionale.

Nella serata dei martedì, ad urne chiuse, oltre ad Uboldi che ha espresso le proprie congratulazioni al vincitore, è giunto da Novara anche il senatore Gaetano Nastri di Fratelli d’Italia (partito al quale Binatti è iscritto), che ha manifestato la ovvia soddisfazione per la doppia vittoria conseguita dal centrodestra e dal suo partito in particolare, sia a Novara che a Trecate.

Nel complimentarmi con Federico Binatti per la riconferma, nell’attesa di oculate e spero sagge e ragionate scelte per la formazione della Giunta, porgo a titolo personale e dei miei collaboratori, un sincero “buon lavoro ed in bocca al lupo” per il prossimo quinquennio.

facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail