patronali - RGB

Patronali: cosa si può fare?

facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

Già negli scorsi mesi abbiamo parlato di come sia ormai improcrastinabile un’incisiva azione di rivitalizzazione del nostro centro cittadino: aprire la città a progetti e manifestazioni anche culturali che coinvolgano non solo i trecatesi ma anche gli abitanti dei centri limitrofi, attraverso azioni di rilancio e marketing territoriale. Insomma, un investimento vero sulla città, alzando il livello delle manifestazioni e rendendo la città attrattiva, organizzando manifestazioni che interessino una vasta platea di persone residenti a Trecate e non.

Pensiamo ad una programmazione che sia studiata prima della fine dell’anno in corso per l’intero anno successivo, in modo che ogni associazione o gruppo che intendesse aderire al progetto sappia con largo anticipo la data in cui potrà pianificare la propria attività evitando dannose sovrapposizioni: le feste saranno numerose e dovranno coinvolgere tutti i cittadini.

Tra le manifestazioni ricorrenti, ovviamente saranno centrali le Feste Patronali, una vera occasione per promuovere – come non è mai stato fatto – la nostra città: per fare questo servirà uno sforzo da parte di tutti ma soprattutto dell’Amministrazione Comunale e dei commercianti, che avranno un’occasione efficace e importante per far conoscere la propria attività e vendere i propri prodotti.

Per le Feste Patronali proporremo di spostare i fuochi artificiali dalla  “zona del cimitero” in quanto troppo lontana dal centro città, da Villa Cicogna e dall’Area Feste adiacente la piscina: a nostro giudizio, infatti, questa collocazione allunga troppo i percorsi e fa disperdere molte persone.

Il centro della città e Villa Cicogna saranno le zone dove si concentreranno manifestazioni, feste, attività promozionali e culturali. Villa Cicogna in particolare dovrà essere valorizzata e diventare un punto importante per la vita cittadina, divenendo il luogo di ritrovo e riferimento per la quasi totalità delle attività culturali.

Pensiamo, infine, a degli appuntamenti che promuovano prodotti locali come il riso e le manifatture e che potrebbero portare in piazza gruppi artigianali con i propri lavori, coinvolgendo anche comunità molto presenti a Trecate, quali ad esempio la comunità sarda e quelle meridionali.

Durante il mese di novembre, si potrà aderire alla “festa dell’albero” organizzata ogni anno da Legambiente, con la partecipazione anche degli alunni delle scuole, ultima occasione prima delle Feste Natalizie.
E, per finire, sarebbe molto suggestivo trovare le risorse per un vero Concerto di fine anno che possa veder coinvolti i Cori e le Orchestre cittadine.

facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail