AMPLIAMENTO PALAMEZZANO

Al via l’ampliamento del PalaMezzano

facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

Entro la fine del prossimo agosto e prima della riapertura (cosa sulla quale esistono molti dubbi) della vicina scuola media, il PalaMezzano (nella foto la struttura attuale col tetto bianco) sarà demolito ad eccezione della parte che costituisce gli spogliatoi. L’abbattimento, consentirà l’ampliamento della struttura esistente ma non un nuovo ed aggiuntivo palazzetto dello sport, come avrebbe voluto l’opposizione ed auspicato dalla stragrande maggioranza dei trecatesi, a fronte della cifra che saranno costretti a sborsare negli anni a venire.  La struttura ampliata, si estenderà oltre il perimetro di quella attuale per consentire la realizzazione di un campo da gioco più grande e di nuovi spazi che consentiranno una capienza totale di circa 500 persone. Per attuare il tutto, dovrà anche essere modificata la viabilità e probabilmente spostata e rifatta anche la rotondina all’incrocio di via Doria. Ne riparleremo a progetto definitivo e completato. 

L’opera, disapprovata dai gruppi ufficiali di minoranza (Pd, Nel cuore di Trecate e M5stelle) che avevano prima proposto e sottoposto scelte alternative, chiedendo poi l’accantonamento del progetto, ha visto anche l’opposizione di Crivelli, Volontè e Vilardo, usciti dalla maggioranza. L’Amministrazione Binatti, intende procedere alla realizzazione dell’opera promessa in campagna elettorale (anche se non era proprio di questo che si trattava), anche se dubito che possa essere completata prima delle nuove elezioni del 2021. Contano evidentemente in una rielezione, per poter tagliare il nastro.

Per accelerare le operazioni di demolizione e procedere alla costruzione del nuovo pezzo aggiuntivo della struttura, la Giunta ha disposto che si proceda in due step separati: il primo riguardante la demolizione dell’edificio attuale ed il secondo, riguardante la realizzazione della parte a completamento della struttura. Il costo previsto per la realizzazione dell’ampliata palestra, sarà di1.850.000 euro (finanziato con l’accensione di un mutuo presso l’Istituto per il Credito Sportivo della durata di 25 anni), di cui140.000 euro per la demolizione della palestra esistente e 1.710.000 euro per la costruzione della nuova parte che si collegherà al preesistente blocco degli spogliatoi restaurati lo scorso anno.

L’opposizione ufficiale, per voce dell’ing. Pier Paolo Almasio, aveva tra l’altro proposto di procedere a lavori di messa in sicurezza e manutenzione dell’esistente PalaMezzano e, con un costo che nel totale non sarebbe stato di molto superiore all’attuale debito, alla costruzione di una nuova e moderna struttura in altra parte della città, su terreni già di proprietà comunale.  

«La gara di appalto per l’affidamento dei lavori di demolizione – spiega il consigliere incaricato ai Lavori Pubblici, Mauro Bricco – è già stata indetta: la procedura di appalto delle opere di costruzione della struttura sarà invece espletata attraverso la Stazione Unica Appaltante della Provincia di Novara con cui il Comune di Trecate è convenzionato. L’intervento di abbattimento conclude Bricco – dovrebbe essere terminato entro la fine di agosto.»

facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail