UNO PER TUTTO

UNO PER TUTTO

facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

TRECATE – I moschettieri erano tre e con D’Artagnan divennero quattro. Io non racconto la storia di questo quartetto, ma di uno solo, un solitario che rende superflui gli altri. Da tempo, leggendo giornali e ascoltando notiziari, sentiamo parlare delle task force di Conte, degli oltre 500 esperti di cui il governo si è circondato per la soluzione dei molti problemi che assillano la nazione: ponti che cadono in Italia, foreste che bruciano in Amazzonia ed in Australia, l’arsura che flagella da sempre i deserti africani ed altre amenità di tal genere; il colpo di grazia, ultimamente lo ha dato il virus che ha infestato il pianeta! Problematiche che da anni si susseguono ed alle quali, neppure i magnifici 500 di Conte, riescono a trovare soluzione, rimedio… poi un giorno, sfogliando e curiosando nelle varie pagine Facebook, sono giunto alla conclusione che forse, i sommi governanti della terra, ignorano che abbiamo facebook, oppure sono tanto indaffarati che non hanno il tempo per cazzeggiare come me, sfogliandone le pagine e curiosando sui vari post. Vero è che magari nessuno, nemmeno Casalino, ha suggerito a Conte e compagnia, di curiosare in “Sei di Trecate se..” oppure “Sei di Trecate se… L’URIGINAL” oppure “La piazza di Trecate” o anche “Noi siamo Trecate” e soprattutto il recentissimo “Trecate, Problemi e Segnalazioni” (toccasana dell’universo), commettendo una gravissima leggerezza.

Se lo avessero fatto anche solo saltuariamente, avrebbero risolto il problema dell’Italia, anzi probabilmente, del mondo! Trecate è una città che ha la fortuna di avere un cittadino difronte al quale Einstein, Von Braun, Fermi, Leonardo, Galilei, Copernico e Marconi e compagnia di giro, risultano dilettanti… Un giovane che sa tutto! Uno per il quale, non esistono limiti: spazia dall’informazione alle scienze naturali, dall’energia alla geologia e… tutto…. Voi chiedete, sottoponete quesiti e lui informa, spiega, annota e riferisce…ma non provvede, non risolve, sganascia ma a lavorare manda gli altri…

Chissà come mai, con la sua esperienza di strade, asfalti e cementi, a Genova hanno chiamato Piano e prima ancora, non capisco perché i Benetton non si siano affidati a lui per la manutenzione delle autostrade…. Probabilmente interveniva facendo segnalazioni e il ponte era ancora lì…. 

Nel Sahara, non capisco perché nessuno lo abbia interpellato per il problema della siccità: con la sua esperienza, un pozzo qui e uno là e lui avrebbe segnalato…. Nel mondo c’è Covid-19? Chiedete a lui e avrete subito notizie di morti, ricoverati, infettati, guariti, immuni… 

Sarebbe sufficiente che il mondo sfogliasse i siti trecatesi di Facebook e avrebbe la segnalazione, non la soluzione, a tutti i problemi!!  A volte mi chiedo perché il sindaco Binatti continui a mantenere aperti Urp, Ufficio Tecnico, Urbanistica: con uno come il fenomeno, con lui che ha aderenze in Regione, Provincia, Ospedali, Obitori e cimiteri, enti come Acqua VCO, Enel, giardinieri e ecologisti, spazzini e …. Tutti…. 

Un tempo, quando ero giovane e si andava al bar, tra noi giovanottelli si parlava di dove trovare le lucciole: adesso invece pare siano più interessanti i pali della luce… si parlava di questa o quella strada dove trovare le manzette a due zampe per soddisfare la “patta”: adesso si elencano strade dove c’è più o meno patt..ume; ci si scambiava pareri su questa o quella strada dove andare per la “camporella” senza finire nel fosso… adesso sono segnalate strade con più o meno buchi…stradali! 

Ma ciò di cui mi meraviglio, è la credibilità che gli viene data sia dai naviganti del web e ancor più da qualche altro fenomeno degli uffici comunali che, dandogli retta, dimostra alla cittadinanza che non serve chiamare il Comune per le anomalie: basta dirlo al fenomeno del web…. E avrei da spendere anche due parole su chi, sempre negli uffici comunali, gli “tiene cordone”; ma come ho già detto in altra occasione, lo scopriremo tra circa un anno o forse meno: non appena comincerà la campagna elettorale!

Personalmente e credo sia noto, non ho aspirazioni politiche: un’esperienza fatta senza pretese, tanti anni fa con una lista di amici che ottenne un ottimo risultato, quando non mi occupavo di giornalismo, quindi mi permetto di commentare questa “anomala” e per certi versi esilarante, situazione. 

Ora faccio un invito serio: vorrei che i cittadini trecatesi navigatori e non del web, i frequentatori delle pagine dei vari siti, si ricordassero che esistono da sempre in tutte le località, appositi uffici con persone preposte a raccogliere le segnalazioni di qualsiasi tipo, senza dare spazio a pseudo fenomeni e tuttologi che cercano solo visibilità. 

Non è certamente dicendolo al fenomeno che le strade si riasfaltano, i lampioni si riaccendono, la segnaletica si ripristina, l’erba o gli alberi o le siepi vengono meglio curate. Così come non sarà il tuttologo a far cambiare le pessime abitudini e la maleducazione di chi non rispetta la pulizia delle strade o il posizionamento dell’immondizia. 

facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail