CONSIGLIO COMUNALE DI TRECATE

Consiglio comunale di Trecate

facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

Si è tenuto mercoledì 3 giugno in seduta pubblica e nel rispetto delle norme attualmente previste, il Consiglio comunale trecatese in sessione serale che iniziata alle 20,30 si è protratta fino a tarda notte, essendoci all’ordine del giorno alcune mozioni presentate dal gruppo crivelliano a bocca di Volontè dato che Vilardo, capogruppo della sempre più inesistente Forza Italia, era come spesso accade ultimamente, assente come il suo partito. Le mozioni di questo gruppo che poi è un singolo, si sono rivelate inutili, illogiche, superflue e addirittura superate dalla vita quotidiana, a dimostrazione che costoro vivono in altra dimensione. Alcuni esempi delle loro mozioni assurde: 

  • mozione di richiesta per posticipare pagamento IMU. Esiste in tutti i Comuni e l’amministrazione trecatese aveva già emesso ordinanza;
  • mozione per estendere la superfice dei dehors per le attività trecatesi; se il consigliere atterrava dalla Luna in Piazza Cavour o in altre vie della città, si sarebbe accorto che questo è già messo in pratica da tempo;
  • mozione per riqualificare la colonia elioterapica del Ticino coi soldi del Credito Sportivo. 

A prescindere che il finanziamento mirato di tale Istituto non può essere utilizzato per altro scopo, dopo non essersi resi conto che questi soldi non potevano essere usati per fare l’assurda scuola superiore che avevano proposto tempo addietro, di logica ancor meno potrebbero essere usati per un centro di ricreazione estivo oltretutto situato in una riserva demaniale. L’assurdità della richiesta, è data anche dal fatto che chiunque vive nelle nostre zone, sa benissimo che non avrebbe logica portare i bambini a respirare gli scarichi ed i fumi del polo petrolchimico e comunque, tutti sanno (evidentemente meno i marziani del gruppo crivelliano di F.I.) che quella struttura è totalmente inagibile da almeno 40 e più anni e che anche le precedenti amministrazioni di varia colorazione, non si sono mai sognate di ripristinarla. 

Altre critiche, sempre dello stesso consigliere che parla al plurale pur essendo un solitario, sono state rivolte al mercato settimanale ed alla sua nuova sistemazione, andando contro la generale approvazione e consenso che l’amministrazione ha ricevuto da residenti, commercianti, ambulanti e categorie del settore ancor prima di realizzarlo. Volontè si è anche dimenticato che negli scorsi anni, lui e Vilardo erano stati in amministrazione e non avevano fatto nulla (erano inutili ieri come lo sono oggi).  

Il sindaco Binatti, ha giustamente stigmatizzato questi puerili tentativi di acquisire visibilità e meriti su argomenti già posti in attuazione da quella maggioranza dalla quale i crivelliani sono fuori, tentando con comportamento da asilo Mariuccia, di far vedere che se le cose sono approvate è loro merito e se vengono respinte, c’è un’amministrazione inattiva ed incapace.

Nei primi punti della serata, l’Amministrazione per voce dell’assessore Pasca, aveva precisato che il sig. Mua che si fa portavoce di segnalazioni all’URP per conto di cittadini trecatesi tramite canali Facebook, agisce indebitamente ed invitando al contempo la cittadinanza a desistere dal rivolgersi a tale persona, utilizzando per le loro segnalazioni, direttamente gli uffici comunali preposti. Il personaggio in oggetto, non ha nessuna investitura di carattere amministrativo pur facendo parte di una delle sempre più inutili consulte. Nel dibattito, il Volontè ha sostenuto che Mua, personaggio riconducibile alla sua lista elettorale, è fondamentale per la città di Trecate.

Come dico in altro articolo, mi meraviglio che Trump, la regina Elisabetta o l’ONU, non abbiano convocato un personaggio di tali elevate capacità ed esperienza ambientale, magari da affiancare a Greta Thunberg per risolvere i problemi idrogeologici ed ecologici dell’universo.

facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail