TERMINATO IL PERIODO DI CHIUSURA

Terminato il periodo di chiusura…

facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

TRECATE – Dopo la chiusura per pandemia, sono ripresi i lavori inerenti le opere pubbliche della nostra cIttà ed ho voluto che fosse l’architetto Mauro Bricco che detiene la delega ai Lavori Pubblici nella Giunta Binatti, ad illustarli alla comunità trecatese. 

Architetto, sono molti i lavori di cui necessita la nostra città: mi farebbe una sintesi cronologica?

“Entro il mese di agosto avranno termine le opere di manutenzione straordinaria della scuola materna Garzoli di via Dante che prevedono l’adeguamento della struttura alle normative per antincendio e relative compartimentazioni secondo la legislazione vigente, la sostituzione completa dei serramenti esterni, posa di nuove pavimentazioni, adeguamento impianto elettrico, nuova tinteggiatura. Il progetto, approntato dalla precedente amministrazione, ha avuto un lungo iter burocratico durante il quale abbiamo dovuto approntare alcune modifiche a seguito di richieste di delucidazioni da parte della regione Piemonte, ma che ci permetterà anche di ampliare l’offerta formativa con l’aggiunta di una classe attualmente ospitata presso la scuola elementare Rodari, nonché di altri spazi a completamento delle attività. Il finanziamento dell’opera per un totale di 410.000 Euro, è quasi totalmente a carico del Ministero dell’Istruzione tramite mutui europei, con una piccola quota (18.000 Euro) di cofinanziamento comunale”.

Sono previsti interventi anche per gli altri plessi scolastici?

“Con un finanziamento di 130.000 Euro che abbiamo ottenuto dal Ministero dell’Interno per investimenti in materia di efficientamento energetico (legge 27/01/2019), avranno inizio il prossimo mese i lavori di sostituzione delle tubazioni (dorsali e colonne montanti) dell’impianto di riscaldamento della sciola elementare Rodari. Le tubature sono state più volte rimaneggiate e da anni versano in uno stato di degrado preoccupante per il funzionamento dell’impianto stesso”. 

Vedo molto interessamento per le nostre scuole: anche gli altri edifici necessitano di manutenzione?

“Sempre in tema di edilizia scolastica, stanno terminando i lavori di messa in opera della scala di sicurezza ai fini antincendio della scuola media e questo, ci permetterà di ottenere la definitiva agibilità dello stabile. Nel contempo, è in corso di completamento il progetto esecutivo, per il successivo appalto, di ripristino delle parti strutturali ammalorate della scuola elementare Don Milani, appalto che spero possa essere finanziato già nell’anno in corso.”

Mi sembra che anche le strade cittadine necessitano di interventi ed ho visto che sono iniziati i lavori nel centro storico.

“Esatto: prosegue la riqualificazione delle strade del centro storico che interessa le vie Garibaldi e Leonardi, come naturale prosecuzione dei lavori di via Matteotti. I lavori prevedono la sostituzione completa delle dorsali e degli stacchi dell’acquedotto, in parte degli allacci fognari, nonché la pulizia della fognatura centrale da parte di Acqua Novara VCO che si è fatta carico di tali lavori. Inizieranno a breve le opere propriamente stradali con la formazione in entrambe le vie, di un marciapiede in lastre di luserna ed il rifacimento totale del manto di usura in asfalto, dello stesso colore di quello di via Matteotti.  Queste opere sono finanziate con fondi propri per un impegno di 220.000 Euro.“ 

Altre opere previste a breve?

“Come ormai è noto, un’opera che ha la sua importanza per la città, tratta del progetto per il “palazzetto” di via Mezzano che ha ottenuto i pareri favorevoli degli Enti preposti e, suddiviso in due tranches (una per la demolizione ed una per la costruzione), andrà prossimamente in gara d’appalto. Ma di questo, è corretto che a fornirne maggiore illustrazione, sia il Consigliere incaricato allo Sport Giovanni Varone, che più di tutti si è speso per l’opera.”

Una conclusione per questa nostra chiaccherata?

“Mi concedo come considerazione finale, l’augurio che i finanziamenti per le opere pubbliche vengano implementati, poiché in questo particolare momento, per far ripartire l’economia, serve creare lavoro e non mero assistenzialismo e l’Ente pubblico in questo, deve porsi come principale promotore.”           G.R.D.

 

facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail