MONITORAGGIO POPILLIA JAPONICA

MONITORAGGIO POPILLIA JAPONICA

facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

TRECATE – La Regione Piemonte ha individuato il Comune di Trecate come “zona focolaio” per la presenza di Popillia japonica Newman, insetto che si nutre di foglie e frutti di numerose specie di piante, ma non nocivo per la salute umana. Contestualmente, ha attivato anche per il 2020, delle misure di emergenza per contenerne la popolazione adulta.

I tecnici di I.P.L.A. Spa (Istituto per le Piante da Legno e l’Ambiente) hanno realizzato una ricognizione sul territorio del Comune per individuare i luoghi dove il rischio di proliferazione e diffusione passiva dell’insetto, causata dal trasporto involontario con automezzi, è alto. 

«Al termine della verifica, nel Comune di Trecate è stato individuato il parcheggio di via Rimembranze come sito di diffusione passiva della Popillia japonica, com’era già accaduto nel 2019 – dichiara l’assessore all’Ambiente Roberto Minera – Questo comporta un monitoraggio periodico del luogo con attività di informazione alla cittadinanza, realizzata anche con appositi manifesti».

Se dovesse essere ritenuto necessario dai tecnici, previa comunicazione al Comune, si interverrà con operazioni di sfalcio e/o trinciatura delle specie vegetali maggiormente appetibili per l’insetto.

Se queste operazioni non dovessero bastare e si dovessero trovare esemplari di Popillia japonica, sarà necessario effettuare dei trattamenti insetticidi sugli adulti nelle ore notturne e il luogo dove verranno realizzati dovrà rimanere chiuso anche durante le 48 ore successive.

facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail