NOTIZIE DAL PALAZZO COMUNALE

Notizie dal Palazzo Comunale

facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

TRECATE – Nella serata di Venerdì 29 Novembre, si è tenuto il Consiglio comunale; a fine seduta, posso affermare che è stata una riunione molto tranquilla, con dibattiti pacati e senza urla nè minacce di botte verso colleghe o funzionarie, probabilmente per l’assenza del consigliere Vilardo di FI e della sua famigliola. Assenti anche l’Assessore Minera, il consigliere Uboldi del PD e, con una lettera più di protesta che di giustificazione, assente anche il consigliere e presidente Crivelli di FI che nella sua comunicazione, reclamava per la data e l’ora scelta per la riunione, come se l’Assemblea dovesse essere convocata solo a sua disponibilità (quando lo cacceranno sarà sempre troppo tardi). Nessun reclamo invece dal Vicepresidente e consigliere Casellino che anche questa volta, ha lavorato dirigendo i lavori e facendo così avere lo stipendio al Crivelli. 

Tra le comunicazioni del Sindaco, le congratulazioni a società sportive trecatesi per i risultati ottenuti, quindi un minuto di silenzio proposto da Casellino per le vittime del terremoto in Albania seguito dal ricordo a voce del consigliere Volonte, per la scomparsa del conosciutissimo ex Vigile Milaja. La risposta alla comunicazione mugugnosa del Crivelli, è giunta dal Capogruppo leghista Bricco per sottolineare e ribadire che deve essere lo stipendiato presidente al servizio del Consiglio comunale e non viceversa. Spetta infatti al Crivelli di chiamare a raccolta tutti i consiglieri su indicazione della Giunta e dei gruppi di Maggioranza che decidono la data e l’ora..  

Ha aperto la serie delle interrogazioni, il consigliere Volontè ancora sulla cancellazione dell’impossibile scuola di via f.lli Russi; il sindaco ha semplicemente ribadito che i fondi da loro richiesti per lo studio e l’opera sono stati dirottati sul DUP ad altre opere e che l’amministrazione si riserva di valutare usi adeguati per quella struttura. Volontè ha ribadito che quella scuola non si farà mai (pensavo l’avessero capito ma mi sbagliavo): a suo avviso infatti, la causa andrà ricercata nel debito cittadino e non all’impossibilità dell’uso di quell’edificio. Altra interrogazione di Volontè e dell’assente Vilardo, sulle postazioni delle prossime telecamere. Gli ha risposto l’assessore Pasca illustrando nei dettagli i punti particolari dei luoghi, le caratteristiche ed i costi degli strumenti che saranno utilizzati. Ancora Volontè sulle assunzioni di “XPO” (polo logistico). La risposta del sindaco Binatti: “XPO” agisce in autonomia e per le altre assunzioni si avvale della collaborazione dei vari Uffici del Lavoro nei vari Comuni.  Altra interrogazione arriva dal consigliere Colli del M5S circa l’installazione di una sola “panchina rossa” quando invece si aspettava ne fossero installate altre in luoghi ben visibili. Nella sua risposta, il Sindaco fa rilevare che sono state fatte numerose azioni in particolare da parte del gruppo femminile dell’amministrazione, per ribadire il no alla violenza, tra cui il concerto, i corsi di difesa personale, la fiaccolata e prossimamente, saranno messe altre panchine con relative targhe per le richieste di assistenza. 

L’assessore al Bilancio Claudia Mazza, ha spiegato le variazioni al Bilancio di previsione 2019/21 ed avanzi di amministrazione. Come di consueto, le ha ribattuto il consigliere Almasio che dopo aver espresso apprezzamento per le partecipazioni alla fiacolata, ha contestato le affermazioni di Pasca circa gli atti criminosi accaduti, proseguendo con varie contestazioni alle dichiarazioni dell’assessore Mazza sul bilancio. Dopo una breve relazione della consigliere Coraia circa il regolamento interbibliotecario del BANT, questo è stato approvato all’unanimità. 

Unanimità per l’approvazione della mozione per conferimento della cittadinanza onoraria alla Senatrice Segre. In proposito, il consigliere Bricco, nel ribadire il rispetto per la senatrice, ha ricordato ai proponenti (PD) che in passato, era stata rifiutata la cittadinanza onoraria alla scrittrice Oriana Fallaci che al contrario della Segre, aveva avuto anche attinenza con la nostra Città.  

Condivido l’opinione di Bricco: senza nulla togliere alle vicende della senatrice, direi che anche Trecate come Novara, Cameri, Galliate e qualche migliaio di Comuni in Italia dei quali la senatrice non conosce l’esistenza, si è adeguata alle mode del momento che la sinistra propone; infatti, dopo che tutti hanno osannato la Segre altrimenti erano fulmini ed epiteti, tutti stanno diventando sardine, dimenticando che: «Piscis primum a capite foetet» «Il pesce puzza dalla testa».

Lasciando le mode e tornando in argomento, unanimità anche per il rinvio in Commissione della mozione sulla fideiussione Cava Italvest, in attesa di sviluppi in corso. Tornano in Commissione anche le 2 mozioni riguardanti le api e per approfondimenti e valutazioni, anche la mozione del consigliere Colli circa l’istituzione di “bacheche comunali”: dovranno essere chiariti i punti riguardanti costi, gestione, tempistiche, modalità d’uso, località di posizionamento, organi che ne potranno usufruire ed altro. 

Più lunga e dibattuta un’altra mozione presentata dal consigliere Colli con la quale chiedeva “l’istituzione della Consulta Disabili e di un Garante Comunale” per tutelare i diritti in particolare dei minori (erano presenti nel pubblico alcune mamme). Il Vicesindaco ed Assessore al Sociale Canetta, ha illustrato quanto l’amministrazione sta già facendo con la collaborazione delle famiglie e quanto intende ancora fare, attivandosi con alcune associazioni locali disponibili ad iniziative per l’assistenza ai disabili, aggiungendosi alla indiscussa collaborazione di molte mamme. L’Assessore, nell’invitare il Colli a meglio informarsi ed a partecipare in modo attivo e non formale, ha ricordato come già in atro Consiglio comunale, i colleghi avessero assecondato l’iniziativa del consigliere Varone nel versare a chi si sta occupando del problema, il gettone di presenza, invito che è stato ribadito anche a quei colleghi che in precedenza avevano fatto “orecchio da mercante”. Unanimità nella decisione di rimandare la mozione in Commissione col preciso scopo di ridiscuterne e apportare miglioramenti. 

facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail