festa

Nuove idee per il centro Città

facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

Riqualificare il centro storico è una buona cosa. Ma ci siamo posti una domanda: è sufficiente sostituire la pavimentazione di qualche via per favorire e riattivare in esse il commercio? La risposta ci sembra molto semplice: NO !!!

Se fosse sufficiente infatti, tutta l’area del centro storico di Trecate che negli scorsi anni ha visto lo stesso tipo di intervento, dovrebbe essere ampiamente frequentata ed i negozi dovrebbero fare buoni affari. Purtroppo sembra proprio che non sia così, almeno da quello che dicono i commercianti che hanno i loro negozi affacciati al tanto miracoloso e costoso porfido, sorvolando sul tema degli ostacoli costituiti dalle molto discutibili e pericolose transenne.

La prossima Amministrazione comunale dovrà innanzitutto rilanciare la Città: infatti è la condizione primaria per creare i presupposti idonei a far crescere il commercio locale. Il Comune deve perfezionare metodi di lavoro volti all’ascolto e all’assunzione di decisioni condivise fra i commercianti e con i commercianti, le associazioni e le realtà produttive. Sembra quasi banale doverlo dire ma il commercio è strettamente collegato alla circolazione delle persone: se c’è affluenza c’è anche sviluppo commerciale; se via Mazzini sarà frequentata dopo l’intervento del Comune dalle stesse persone e con la stessa affluenza attuale, non ci sarà nessun vantaggio per i commercianti: ci sarà solo un mutuo da pagare con le tasse che dovranno sborsare i cittadini e gli stessi commercianti.

Cosa fare quindi? Cosa può offrire Trecate? Molto, se riusciremo a sviluppare in Città progetti e manifestazioni culturali e non solo, che coinvolgano i territori limitrofi; e per il buon esito, occorre “far muovere” non solo i trecatesi ma anche gli abitanti del circondario che devono avere valide motivazioni per venire a Trecate. Si può fare attraverso concrete azioni di rilancio e marketing, un investimento vero sulla Città; rifarsi solo il trucco quasi sempre non basta… solo vecchi e nuovi clienti possono far ripartire il commercio. Bisogna quindi, migliorare il livello delle manifestazioni, rendere la città attrattiva, organizzare manifestazioni di richiamo che interessino una vasta platea di persone e non dei soli trecatesi. È necessario fare un’analisi dei flussi nel corso dell’anno ed in occasione dei vari eventi per capire necessità, opportunità e di conseguenza, orientare le azioni. Occorre fare una programmazione annuale delle attività, nelle quali le iniziative del Comune devono essere integrate con le iniziative delle Associazioni e degli stessi commercianti; occorre condividere e comunicare con efficacia e continuità gli eventi ed i progetti fra Comune, operatori e cittadini.

Il centro storico della nostra Città deve essere ripensato: si dovrebbe sostenere e favorire la circolazione viaria che porta in centro, eliminare i parcheggi a pagamento favorendo nuove modalità di sosta a tempo con adeguato controllo per il rispetto degli orari, ripensare l’arredo urbano, convogliare le proposte culturali e commerciali entro un’unica visione del centro, pensare infine di portare a Trecate delle Fiere, delle Sagre, delle Mostre Mercato e coinvolgere in questo progetto anche i privati, valorizzando al contempo quanto di buono a Trecate già c’è.

Predisporre un video promozionale da mettere in rete e da presentare ad ogni occasione possibile, pubblicizzare una nuova visione di Trecate nella quale illustrare e spiegare, anche con materiale pubblicitario, che la nostra città può offrire molto, utilizzando allo scopo un linguaggio che coinvolga giovani e professionisti.

In occasione di eventi e manifestazioni pubbliche, sperimentare nuovi orari di apertura per i negozi, vestire la città proponendo strade e negozi a tema.. Chi partecipa agli eventi deve avere la sensazione di respirare “aria nuova” non qualcosa che si ripete sempre uguale ad ogni occasione. I negozi potranno “scendere in piazza” valorizzando le proprie attività, dando visibilità agli esercizi che si affacciano sulle strade del centro, non certo sfavorirli con bancarelle spesso di dubbio gusto, davanti ai negozi di Trecate interessati dalla manifestazione, lasciando ad ogni attività commerciale la possibilità di esporre esternamente i propri prodotti. Non ultimo, contrastare la contraffazione e l’abusivismo attraverso controlli mirati e sensibilizzando i consumatori nel comune interesse. Bisognerà essere “accoglienti per vocazione” con chi verrà nella nostra Città a fare acquisti ed a viverla con noi. Queste sono solo alcune idee che si possono mettere in campo: chi vorrà proporci le sue, può scriverci una mail all’indirizzo commercio@trecatechevorrei.it

facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail