CONFERENZA STAMPA PRECISAZIONE

Conferenza stampa di precisazione

facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

TRECATE – Nello studio municipale del Sindaco Binatti, venerdì 5 aprile sono stati convocati i giornalisti per la prima di un ciclo di conferenze stampa indette dagli amministratori per una ulteriore spiegazione su quanto singolarmente gli assessori ed i consiglieri delegati hanno svolto nei 3 anni e di quanto intendono fare nel restante periodo 2019/2021 con gli stanziamenti previsti nel recente bilancio. Primo appuntamento con Binatti, Pasca ed Oriolo per parlare dei rispettivi incarichi.   

Dopo la breve introduzione del Sindaco, ha preso la parola Pasca che ha parlato di Sicurezza e Polizia municipale, evitando accuratamente di entrare nel merito della catastrofica circolazione viaria voluta, decisa e messa in attuazione dello stesso ed evitando anche, di parlare di sicurezza e quant’altro legata alle note dolenti dell’immigrazione in costante aumento contro quanto previsto dal Programma elettorale.

Pasca ha poi elencato quanto fatto: sottolineando il merito per il “forte calo dei furti in appartamento” senza fornire numeri che possano dare idea di cosa sia il “forte calo” (10 – 100 – 1000??) è passato a parlare del completamento della “sorveglianza dei varchi”, del ripristino e miglioramento delle postazioni con telecamere. E’ stato anche preparato il “controllo del vicinato” che resta in alto mare aspettando le autorizzazioni prefettizie.

Lungo l’elenco delle cose che si propone di fare nel prossimo futuro, che se si raffronta a quanto già fatto in 3 anni, ho forti dubbi possa riuscire a realizzarlo. Vediamo i numerosi quanto ambiziosi punti:

* Attivare un sistema cittadino di videosorveglianza pubblico in piazza, presso le scuole e nel parco Cicogna ed un sistema privato a richiesta dei cittadini per case o attività commerciali alla quale il comune parteciperà col 50% del costo a condizione che sia collegato ad una unica centrale che nessuno sorveglierà sistematicamente ed in diretta, come precisato da Sindaco e Pasca su esplicita richiesta di un collega.

* Con l’assunzione di 3 nuovi agenti, si è stretto accordo con forze dell’ordine e per attivare il servizio del 3° turno della Polizia Locale. Non è previsto nessun servizio a piedi nelle strade centrali o periferiche.  

* In compenso è stato messo in attuazione il corso gratuito di autodifesa per le donne che se necessita, potranno, in mancanza di agenti appiedati in circolazione nelle strade e nei rioni, (l’assessore in precedente colloquio mi aveva dichiarato che non sono “in sicurezza”) difendersi da sole.  

* Dopo aver posto l’accento sull’adeguamento del servizio della Polizia Urbana (??) contro l’accattonaggio (che credo dovranno veramente rivedere, dato che non c’è punto commerciale nel quale non siano presenti baldi giovanotti),  Pasca ha voluto rivendicare il successo ottenuto con l’abolizione dei parcheggi a pagamento per incrementare gli stalli a parcheggio libero (talmente libero che nessuno controlla le scadenze dei dischi orari ed i parcheggi fuori spazi; in talune zone, via Gramsci o via XX Settembre, hanno posizionato fioriere per impedirlo: una presenza e vigilanza costante non lo avrebbe reso necessario). 

* Nei vari stanziamenti per le funzioni ricoperte da Pasca, sono stati elencati i soldi per le telecamere, il rifacimento pressoché totale della segnaletica cittadina orizzontale e verticale, la dotazione di etilometro e armi alla Polizia Locale oltre a mezzi recuperati da sequestri del demanio e all’acquisto di una moto per ripristinare la pattuglia motociclista, l’acquisto di una porta blindata per la cella di sicurezza del comando di Polizia Locale. Infine per combattere lo spaccio di droga, è previsto l’arrivo di un compagno anche per Baldo, in modo da formare anche in questo caso, una pattuglia di due agenti a 4 zampe. 

E questo però mi fa riflettere: a Trecate “città sicura”, si raddoppia il servizio cinofilo quando grandi centri in Italia non hanno questo tipo di servizio, non si mandano agenti singoli in pattuglia neppure nel centro cittadino perché “non sono in sicurezza” ed oltretutto, si istituisce un corso di autodifesa per le donne, dopo aver dichiarato un proliferare di telecamere…  Scusate, ma forse qualcosa non mi torna!! 

Ha poi preso la parola il consigliere Oriolo con delega alla Protezione Civile che nel sottolineare come il nostro territorio fosse poco o mal monitorato e protetto, ha illustrato come si sia provveduto al rifacimento del piano di Protezione Civile e che nonostante il polo industriale sia sotto la competenza della Prefettura, il Comune ha provveduto ad una miglioria nei sistemi di comunicazione con adeguate apparecchiature. Ci ha informato che al Comandante Zanatto è stato affidato il mezzo appositamente attrezzato per gli interventi e che oltre ad aver identificato un luogo come base per la Protezione Civile, si stia lavorando per costituire un apposito nucleo formato da uomini delle associazioni (CRI / Alpini) e da personale civile volontario. Anche quest’anno a giugno sarà istituito il campo scuola per l’addestramento, mentre si sta intensificando la sorveglianza ai sistemi ferroviari inerenti il polo industriale e la sorveglianza dei vari corsi d’acqua. Ha concluso il suo intervento ricordando che sarà emanato un bando per la ricerca di persone che abbiano intenzione di aggregarsi ai volontari per incrementare il gruppo della Protezione Civile.

facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail