LETTERA DATTRINO

LETTERA APERTA AL PRESIDENTE DEL PIEMONTE SERGIO CHIAMPARINO

facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

Mentre il Presidente della Regione Piemonte ha iniziato la propria campagna elettorale spaziando dalla cultura alla sanità, scoprendo anche che esiste la nostra Provincia, è giusto informarlo che per una visita oculistica presso la struttura Ospedaliera di Novara si dovrà aspettare fino a luglio del 2020.  Questo è quello che mi sono sentita rispondere dalla segreteria del CUP, aggiungendo anche che è meglio rivolgersi in altre strutture.  Ho ringraziato per l’informazione e ovviamente ho chiamato una struttura privata (nel caso specifico la C.D.C. di Novara) che mi ha risposto: con il servizio sanitario può effettuare la visita il 3 aprile, oppure a pagamento il 13 marzo.

Adesso mi domando: come può accadere tutto ciò? In Ospedale, ripeto, la visita è dopo luglio del 2020, in una struttura privata il 3 aprile. 

Egregio Presidente, qui mi rivolgo direttamente a Lei: sarebbe opportuno che Lei pensasse a dare ai nostri ospedali servizi degni di una Regione europea com’è il nostro Piemonte; avesse proposto novità organizzative per sopperire alle mancanze attuali, con l’apertura degli ambulatori  anche il sabato e la domenica.  Le ricordo che la salute è importante, ma altrettanto lo è la prevenzione. 

La Regione Veneto per esempio, ha strutture ospedaliere aperte anche sabato, domenica ed anche di notte. Ecco, il consiglio che mi sento di darLe è proprio questo: il compito di un buon amministratore è cercare di migliorare la qualità della vita dei propri cittadini,  copiando dove serve da altre Regioni e da altri Suoi colleghi Governatori. 

Purtroppo alla fine del Suo mandato, quello che ho vissuto e che ci lascia in eredità, è l’esperienza che ho avuto all’ospedale di Novara. Non credo se ne possa rallegrare.

Novara, 6 Marzo 2019   Dattrino Patrizia

facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail