CONSIGLIO ROMENTINO

Consiglio straordinario a Romentino

facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

Doveva essere un Consiglio comunale presumibilmente breve, dato che prevedeva solo 4 punti ma osservazioni polemiche tanto sterili quanto inconcludenti di una consigliere di minoranza, lo hanno protratto oltre il necessario. Ma andiamo con ordine.

Primo punto l’approvazione del verbale della precedente sessione e secondo punto, alcune variazioni di bilancio per spese ed opere riguardanti:

Acquisto di camioncino per servizi, un pannello informativo da posizionarsi all’ingresso del palazzo comunale, l’acquisto di telecamere per potenziare le strutture di vigilanza, la manutenzione straordinaria a Villa Paglino per la trasformazione in Centro polifunzionale per famiglie e all’impianto elettrico dell’asilo nido, lavori al 2° lotto degli impianti sportivi (campo di allenamento), manutenzione urgente della Via Ticino, opere di ripristino e miglioramento della segnaletico stradale orizzontale.

La consigliere Paola Occhetta ha chiesto precisazioni sull’acquisto del mezzo e sulla Via Ticino: le ha risposto l’Assessore Calella spiegando che il nuovo mezzo era necessario per sostituire il precedente “defunto” mentre i lavori stradali erano indispensabili per ripristinare una normalità dopo lavori eseguiti in seguito ai quali si erano create problematiche per i residenti.

Il consigliere Ferrari, ha voluto invece chiarimenti sulla nuova destinazione di Villa Paglino, sul suo utilizzo, su quale sarà la gestione e con quale personale sarà attiva la struttura per le famiglie. Ha poi richiesto il motivo dei minori contributi agli impianti sportivi. Nelle risposte di Calella, circa l’ultima domanda si è trattato di un aggiustamento economico, per la segnaletica è stato deciso un corposo intervento rendendola più duratura nel tempo, per quanto riguarda Villa Paglino dovrebbe rimanere ancora in gestione al Cisa; il condizionale è d’obbligo, non essendo ancora chiaro dove e come l’Ente intenda trasferirsi.

E’ a questo punto che la consigliere Romina Bellino, ha innescato la sterile polemica di cui dicevo all’inizio, disquisendo sui tempi del quando il Cisa disse che… sul come la stampa disse che… sulla tempistica della programmazione che il Cisa propose… sul perché la stampa riportò alcune affermazioni… discussioni vuote ed inconcludenti che sarebbe stato opportuno rivolgere direttamente all’ente Cisa ed alle redazioni dei giornali, datosi che dopo tante chiacchere, il Cisa non ha spostato neppure una scrivania in altro luogo e pare che al momento, il trasferimento sia solo stato ipotizzato su Trecate dove esistono parecchi problemi di carattere economico.

Antonio Zuccaro ha quindi esposto alcune variazioni di carattere finanziario sull’avanzo di amministrazione. Il consigliere Ferrari ha sollevato obiezione sull’utilizzo dedicato alle opere sopra esposte, dimenticandosi che la precedente amministrazione di sua parte, ne fece ampiamente uso.

Il Consiglio si è concluso con le positive dichiarazioni del Sindaco Caccia sull’andamento pandemico cittadino che lascia ben sperare sul prosieguo e sul buon esito delle vaccinazioni.

 di Redazione

facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail