RACCOLTA PUNTUALE

RACCOLTA RIFIUTI “PUNTUALE”

facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

GALLIATE – Anche a Galliate la raccolta dei rifiuti diventa “puntuale”.   Da Marzo 2020 inizierà la raccolta della frazione non recuperabile (secco), tramite sacchi dotati di un chip che permetteranno di calcolare la tariffa rifiuti sulla reale produzione degli stessi e non più tramite un metodo presuntivo come avviene oggi. 

La prima cosa che tiene a puntualizzare l’Assessore Frugeri è che “non si andrà ad impattare sulla raccolta di vetro, carta e plastica”. Quello che cambia, sarà la raccolta del secco e dell’umido.

L’obiettivo della “raccolta puntuale” è quella di aumentare il rifiuto recuperabile, seguendo gli indirizzi normativi vigenti. La percentuale di rifiuto differenziato nella città, oggi si aggira sul 73%, che è una buona percentuale “ma che può essere migliorata” in modo d’aiutare l’ambiente ed ognuno di noi. 

“Il rifiuto indifferenziato” spiega l’Assessore, “ha una fine vita e deve essere smaltito con un evidente impatto ambientale”, sia per il trasporto nei centri di conferimento che per lo smaltimento. Si vuole perciò far leva sull’attenzione del singolo per diminuire la percentuale di non recuperabile. Una parte della spazzatura che entra nel sacco nero infatti, ci finisce inavvertitamente o per poca volontà. “L’obiettivo è far crescere l’attenzione del cittadino”, aumentando la quota di differenziata. Ogni cittadino riceverà sacchi o contenitori (nel caso di condomini) con un microchip contenenti informazioni univoche che permetteranno di avere un controllo della gestione dei rifiuti del singolo. Ogni nucleo familiare avrà 26 sacchetti, uno ogni 2 settimane. Saranno infatti dimezzati i passaggi di raccolta in quanto su base statistica, risultano sufficienti. Questo permetterà anche una notevole diminuzione dei costi del servizio, che si prevedono con un risparmio di 600.000€ in cinque anni. Chiunque potrà richiedere sacchi aggiuntivi, la cui richiesta inciderà sulla TARI dell’anno successivo.

Cambierà anche il calendario di raccolta dell’umido che rimarrà invariata nei mesi estivi, ma che vedrà ridursi i passaggi nei mesi più freddi secondo un calendario che sarà distribuito ai cittadini. Questa scelta, è supportata da un’analisi del consorzio in base anche all’esperienza fatta su altri comuni. 

“I galliatesi sono certo che continueranno ad essere molto accorti” continua Frugeri, precisando che il cittadino non sarà lasciato solo in questo momento di transizione che durerà per tutto il 2020.

I cittadini saranno supportati da un infopoint presente presso l’ex macello, dove si potranno porre dubbi e domande oltre ad evidenziare situazioni che necessitano di soluzioni ad hoc. Sono stati anche organizzati degli incontri informativi in Sala Consigliare, dove la popolazione potrà essere maggiormente informata. I prossimi saranno: mercoledì 18 dicembre alle ore 21, sabato 18 gennaio alle ore 10, martedì 21 gennaio alle ore 18 e giovedì 23 gennaio alle ore 21.

facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail