chihuahua dog at the ocean shore beach wearing red funny sunglasses

Vado in vacanza… e “Fido”?

facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

By Elena Minotti di Al Mulino Centro Cinofilo

Con le tanto attese riaperture, possiamo finalmente pensare ad una vacanza! Quanto le abbiamo sognate in questi mesi! Eccoci quindi intenti a cercare hotel, agriturismi e villaggi dove passare almeno un paio di giorni lontani da casa! Ma il nostro amatissimo “Fido” dove lo lasciamo?

Nella maggior parte dei casi il bello è proprio considerarlo nelle nostre vacanze, d’altra parte è un componente della famiglia e quindi portarselo dietro è la cosa migliore.

Ma a volte, per la tipologia del viaggio o altre condizioni, questo non è possibile; quindi se non si hanno amici o parenti a cui affidare il nostro compagno di vita, diventa necessario cercare una struttura che possa occuparsi di lui. Ecco quindi, alcuni consigli da parte di chi queste situazioni le vede tutti i giorni. Se andate a spulciare su internet troverete tantissime possibilità: dal dog sitter che viene a casa, alla pensione casalinga o a quella classica.

Non mi soffermerò nello spiegarvi quale sia meglio, anche perché sono un po’ di parte visto che presso il Centro, offro anche io questo servizio (anche se in una forma totalmente rivista, unica nel suo genere!) La cosa fondamentale però, è che “lo spendere poco” non dovrebbe essere la prima domanda da porsi. La prima cosa di cui accertarsi è che ci siano i permessi ASL per poterlo fare e che ci sia un’assicurazione che copra eventuali imprevisti! Una volta eliminati tutti gli abusivi che circolano liberamente nel mercato, dovreste andare a vedere la struttura e conoscere il responsabile, portandovi dietro anche “Fido” così che possa vedere almeno una volta insieme a voi la struttura, senza per forza rimanerci.

Successivamente, per non traumatizzare il vostro cane, ci vorrebbero alcuni appuntamenti di inserimento, anche solo di un paio d’ore, dove “Fido” viene lasciato nella struttura e ripreso dopo alcune ore; questo, per abituarlo gradualmente al vivere in un contesto diverso da quello di casa. Il numero di appuntamenti dipende dal vostro cane: ci sono cani estremamente socievoli che con un inserimento si sentono già a casa e altri invece, un po’ più introversi e timidi, a cui serve un po’ più di tempo. Se volete andare in vacanza tranquilli, dovete accertarvi che il vostro amico sia perfettamente a suo agio nella struttura. Inoltre, altro elemento importante è l’alimentazione: dovreste prevedere di fornire l’adeguata quantità di crocchette per non incorrere nel “cambio dieta” proprio in un momento delicato che è quello del “cambio di vita”!  Per il cane, trovarsi improvvisamente in un altro posto con magari altri cani con cui integrarsi, è già di per sé un momento “stressante”. Cambiare anche la dieta, è assolutamente sconsigliato perché “stesserebbe” ulteriormente. La parola “stress” però, non deve essere vista necessariamente in modo negativo: qualsiasi fattore che cambia l’equilibrio di un essere vivente è fonte di stress e quindi non ci dobbiamo sentire in colpa se non possiamo portare in vacanza con noi il nostro cane; l’importante è assicurarsi che sia trattato al meglio, che possa sfogare tutte le sue energie e non annoiarsi! Nella nostra realtà di Centro cinofilo, tutti i nostri ospiti all’arrivo ci fanno un sacco di feste, si vede che sono contenti e tranquilli e addirittura, alcuni poi non vogliono tornare a casa perché si divertono un mondo! È ovvio e normalissimo che il cane voglia stare con il proprio “branco” sempre, ma se ci impegniamo a trovargli una “seconda casa” a cui appoggiarsi nei momenti di necessità, non è detto che sia una mancanza di affetto… anzi!  Purtroppo, in questi mesi con la pandemia, mi è capitato spesso di ospitare cani che non avevano mai fatto un’esperienza simile e che sono stati improvvisamente costretti a viverla perché i loro proprietari erano tutti in quarantena o peggio.

Abituare quindi gradualmente il nostro cane a vivere esperienze indipendentemente da noi, è davvero importante, proprio per gli imprevisti; perciò, buone vacanze e nel caso in cui non possiate portare “Fido” con voi, assicuratevi che anche lui viva una bella vacanza! Per saperne di più dei nostri servizi, visita www.almulinocinofilo.it o seguici su Facebook o Instagram (Al Mulino).

facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail