23295334 - a girl is sitting outside in the grass, shaking hands with her german shepherd dog, silhouetted against the sunsetting sky

Il mio cane è felice?

facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

Febbraio è il mese “dell’amore e dell’amicizia”: mi piacerebbe quindi scrivere su questo tema!

La parola “AMORE” viene descritta come: “Dedizione appassionata ed esclusiva, istintiva ed intuitiva fra persone, volta ad assicurare reciproca felicità”. Sappiamo bene che quello che proviamo per il nostro cane (o anche altri animali domestici) è inscrivibile in questo insieme: il cane anche se dalla legge viene ancora descritto come un oggetto (già…è proprio così), è entrato nei nostri cuori come vero e proprio membro della famiglia; dedichiamo attenzioni a lui come ad un figlio o ad un amico molto caro e non facciamo fatica a farlo, ci viene naturale! Ecco quindi, che possiamo dire di Amare il nostro cane: ma siamo sicuri che questa Relazione dia “reciproca felicità” su tutti i fronti? Facciamo il possibile per rendere felice il nostro cane, oppure lo crediamo solamente?

L’unico modo per rispondere a questa domanda è guardare il mondo da un’altra prospettiva: quella del cane! Guardare il mondo dalla prospettiva del cane, significa prima di tutto riconoscere che il cane è un essere vivente di un’altra specie. È un predatore sociale, non è un uomo, né tanto meno un nano da giardino. È un essere con specifici bisogni e necessità, ereditati geneticamente, ovvero presenti fin dalla nascita, indipendentemente dalla taglia o dalla razza. Comprendo che ci viene difficile pensare che un Chihuahua sia a tutti gli effetti paragonabile ad un Pastore Tedesco (per comportamenti innati si intende), ma è la realtà. E prima prenderemo atto di questa realtà e più ci avvicineremo alla prospettiva del cane, permettendogli di fare quello per cui è nato.

Ora che sappiamo come guardare il mondo, sappiamo anche che per essere “felice” un qualsiasi essere vivente deve poter esprimere i suoi comportamenti naturali e soddisfare i suoi bisogni. Nel caso specifico del cane, essendo un predatore sociale, potremmo dire, semplificando un po’, che per esprimere i suoi comportamenti naturali dovrebbe passare l’intera giornata a cercare di procurarsi il cibo (cercando, esplorando, seguendo tracce, mangiando scarti) con il suo branco, composto da più membri, esercitando quindi le sue abilità sociali.

Nella realtà del giorno d’oggi invece, il cane passa l’intera giornata in casa, spesso da solo. In alcuni casi, riusciamo a concedergli quell’ora d’aria fuori, in altri nemmeno quella, pensando che il giardino basti! Alcuni cani invece, passano sì l’intera giornata con il “branco”, ma quasi totalmente snaturati da quello che in realtà vorrebbero e potrebbero fare. Risultato? Cani che abbaiano per tutto, perché tutto per loro è troppo difficile (moto, persone, bambini, altri cani); cani che tirano come dei trattori in passeggiata fino a strozzarsi, cani che tentano la fuga dal cancello e ancora cani che diventano ingestibili quando incontrano altri cani… Conseguenza? Proprietari che amano veramente il loro cane ma che non sanno come renderlo veramente felice, proprietari che vivono solo parzialmente la vita con il loro cane e cani che in realtà non sono felici e sereni, ma piuttosto stressati.

Come fare quindi ad incastrare i bisogni del nostro cane, con la nostra vita estremamente caotica e stressante? Certo che sarebbe bello poter dare al 100% la vita che il cane vorrebbe, ma nella quotidianità questo è impossibile!  Ebbene: il primo passo per avere una relazione che dia reciproca felicità è proprio domandarsi: “Come posso rendere felice il mio cane?”, oppure “Cosa potrei fare per comprendere meglio i suoi bisogni e adattarli alla mia vita?”.

Essere pienamente consapevoli dei bisogni specifici e addirittura individuali, è davvero il primo passo per amare correttamente il nostro cane. E questo potete scoprirlo leggendo libri, osservando il vostro cane, guardando il mondo dalla sua prospettiva… E se ancora non vi basta, chiedere consiglio ad un esperto, che vive i cani tutti i giorni!  Buon mese dell’Amore!

By Elena Minotti di Al Mulino Centro Cinofilo

www.almulinocinofilo.it

facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail