assertività

L’assertività ci aiuta a vivere meglio ed a farci rispettare dagli altri

facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

a cura della Dott.ssa Laura Guaglio – Terapeuta EMDR

Sarà capitato a molti, di sentirsi poco rispettati da altri o di non riuscire ad esprimere le proprie opinioni come vorremmo. Il segreto sta nell’apprendere ad essere assertivi. Vediamo di cosa si tratta.

La parola “assertività” deriva dal latino e significa affermare se stessi. 

Assertività è la capacità di esprimere in modo efficace e chiaro le proprie opinioni ed emozioni, senza offendere o aggredire l’altro. 

E’ un comportamento maturo che consente alla persona di illustrare il proprio punto di vista senza mostrare ansia eccessiva e di esternare i propri sentimenti con sincerità, difendendo allo stesso tempo i propri diritti, senza trascurare quelli altrui.

L’assertività è in qualche modo legata alla passività ed all’aggressività, che insieme formano i vertici di un triangolo immaginario. La persona passiva subisce le situazioni e le reazioni altrui senza trovare la forza di esprimere in modo chiaro i propri pensieri. Così facendo, non rispetta se stessa e non si fa rispettare dagli altri. Al contrario, la persona aggressiva impone le proprie idee agli altri, senza curarsi dei diritti altrui, che non vengono rispettati. All’apice del triangolo invece, troviamo l’individuo assertivo, che è in grado di far valere le proprie opinioni senza aggredire l’altro, anzi, nel pieno rispetto delle diversità. L’assertività rappresenta il giusto compromesso tra comportamento aggressivo e atteggiamento passivo. Un altro elemento fondamentale presente nel soggetto assertivo, è la cosiddetta empatia, cioè la capacità di immedesimarsi nell’altro e di cogliere il suo punto di vista. Non per tutti è semplice adottare un comportamento assertivo nelle interazioni con gli altri. È però possibile imparare a diventare assertivi, mettendo in pratica i seguenti suggerimenti.

  1. Possedere una buona autostima, senza la quale è difficile affrontare ogni situazione. Chi pensa di non valere nulla, trasmette inconsciamente questa convinzione anche agli altri. Siamo noi a doverci rispettare per primi, altrimenti gli altri se ne approfitteranno.
  2. Sviluppare buone capacità di comunicazione: parlare lentamente e con un tono di voce udibile e chiaro, aiuta a farsi ascoltare di più dagli altri. È inoltre importante utilizzare frasi semplici e concise per esprimere le nostre idee, così gli altri ci capiranno.
  3. Sapersi esprimere liberamente in modo autentico e sincero, senza timore del giudizio altrui.
  4. Saper accettare le critiche, che possono essere anche costruttive e utili alla crescita personale. La critica non è sempre un attacco personale, ma possono essere uno stimolo a migliorare noi stessi.
  5. É inoltre importante imparare ad ascoltare le richieste altrui per diventare più assertivi.
  6. Saper accogliere e fare complimenti: ricevere complimenti può essere difficile per alcuni di noi, ma se ci vengono fatti, è perchè ce li meritiamo, quindi dobbiamo imparare ad accettarlo. Allo stesso tempo, ricordiamoci che saper riconoscere un pregio altrui è un altro passo per diventare assertivi.
  7. Imparare a gestire il conflitto. La maggior parte delle persone davanti ad un conflitto, o si fa controllare (passivo) o controlla l’altro (aggressivo). Le persone assertive invece, riescono a mantenere la calma ed a considerare la discussione come un’occasione di crescita e di confronto positivo con l’altro, senza timore di essere sopraffatti.

Infine, è bene ricordare che assertività ed autostima sono strettamente legate ed è possibile ricorrere ad un professionista psicologo per migliorarle entrambe.

facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail