albanese

Curiamo il corpo: la scoliosi

facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

La scoliosi è una deformità della colonna vertebrale che produce una anomala curvatura laterale; tale deviazione è accompagnata da una torsione della colonna che evidenzia il tipico gibbo posteriore e che nei casi più gravi, può arrivare a coinvolgere anche gli organi interni come quelli cardio-respiratori o le viscere. È importante fare una distinzione tra scoliosi vera e propria, che è una deformazione strutturale permanente della colonna (dismorfismo) e atteggiamento scoliotico, che è un atteggiamento viziato in assenza di deformazione permanente, quindi meno problematico (paramorfismo). Nel primo caso sono nettamente prevalenti le cause genetiche, mentre nel secondo caso, i fattori determinanti vanno individuati nella sedentarietà e soprattutto nel mantenimento di posture scorrette. Ma come diagnosticarla? La scoliosi spesso compare in modo graduale e inizialmente passa inosservata, è subdola; gli indizi per riconoscerla sono:

  • spalle a diversa altezza
  • bacino slivellato (un’anca più alta)
  • postura “inclinata” da un lato.

In presenza di questi segnali, è opportuno rivolgersi al medico specialista per capire innanzitutto se si tratta di scoliosi vera o di atteggiamento scoliotico; l’esame che viene utilizzato in via principale è la radiografia. Per quanto riguarda gli interventi terapeutici, solitamente vengono prescritti corsetti o busti e la ginnastica posturale sotto la guida di personale qualificato; solo nei casi più gravi, il medico consiglia l’intervento chirurgico che è piuttosto complesso.

Scoliosi-Busto

facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail