NO VIOLENZA SULLE DONNE

“NO” alla violenza sulle donne

facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

CERANO – In occasione del 25 Novembre, “Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne”, l’Assessore ai Servizi alla persona e alla famiglia, Monica Aina, entra nel merito delle iniziative promosse in collaborazione con l’Assessore alla Cultura, Daniela Bolognino e le Consigliere Chiara Moletti e Monica Recchia: “Il 25 novembre è la data scelta dalle Nazioni Unite nel 1999 per ricordare l’assassinio delle tre sorelle Mirabal(in foto): Patria Mercedes, Minerva e Antonia Maria Teresa, dette“Las Mariposas” (le farfalle),avvenuto nel 1960 nella Repubblica Dominicana durante il governo brutale di Rafael Leonidas Trujillo. 

“È necessario educare al rispetto delle donne e denunciare ogni atto di violenza compiuto sulle donne e contro le donne. Per questo siamo impegnati a promuovere azioni sul territorio per tenere alta l’attenzione sul tema. Il contrasto alla violenza – spiega l’assessore – parte dalla diffusione di una cultura della non discriminazione di genere”.

La campagna di comunicazione, prevede diversi momenti: il primo è stato il concerto benefico “Gospel 4 women” ad ingresso libero di sabato 16 Novembre presso la sala Crespi.

Domenica 24 novembre si è tenuta la Camminata “Tutti contro il femminicidio”: un percorso attraverso il paese aperto a tutti, accompagnato da letture di brami e poesie sul tema, per sensibilizzare e aumentare la consapevolezza della comunità.Una panchina rossa vuota, per ricordare le donne vittime degli uomini, donne che una volta occupavano un posto nella società, è stata “inaugurata” nella zona antistante la Sala Crespi.Ancora domenica 24, alle ore 18,00 nella sala polivalente è andato in scena lo spettacolo “I passi del coraggio” a cura dell’Associazione Sottopalco di Trecate.Il ricavato delle offerte libere era finalizzato all’attivazione di un “Corso di autodifesa personale per donne” in collaborazione con l’ASD Kodokan e tenuto da un istruttore di difesa personale.

Le organizzatrici desiderano ricordare alle concittadine che “come amministratrici, vogliamo ricordare che il Comune offre tra i suoi servizi, il ricevimento dell’assistente sociale e lo Sportello donna impegnati a prevenire, contrastare, denunciare il fenomeno della violenza contro le donne per aiutare le vittime a non affrontare da sole le conseguenze”.

facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail