ACQUA SALATA

Acqua salata

facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

C’era una volta un folletto che viveva in riva al mare e guardava il mondo con occhi curiosi e felici. Si sentiva circondato da tanto amore e lo specchio del suo mare era sempre calmo e sereno. Poteva giocare, saltare, imparare e sognare e non desiderava nient’altro!

Un giorno accadde ciò che non avrebbe potuto nemmeno immaginare: il mare smise di essere piatto perché iniziò a soffiare un vento forte e burrascoso. C’era sempre il sole nei suoi occhi e nel suo cuore, ma le onde si accartocciavano rumorosamente sugli scogli e gli schizzi d’acqua salata finivano sui suoi giochi e sul suo mondo.

Cominciò a credere che potessero sommergere i suoi amici e nascondere l’affetto che provavano per lui. Per un po’ credette di essere in pericolo, perché il vento era troppo forte e non riusciva a stare in piedi, ma con il tempo imparò ad essere più forte della burrasca, imparò a stare dritto dritto e a divertirsi di nuovo.

Trovò anche un modo per proteggere le cose belle della sua vita dal sale e dalle onde.

Riuscì così a stare bene, sia con il vento che senza. E il vento divenne per sempre parte della sua felicità.

facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail